Stemma e logo di Comune di Montale
Comune di Montale - Sito Ufficiale | Via Gramsci 19, 51037 - Montale (PT) - tel. 0573.9521 | 0573.55001 | Indirizzi PEC
Home Page home page
Contattaci contattaci
Eventi della vita eventi della vita
Aree Tematiche aree tematiche
Elenco A-Z elenco A-Z
Rubrica del Comune rubrica del Comune
Ricerca allegati ricerca allegati

Sei in:  home » uffici » Urbanistica, Edilizia Privata, Espropri e Barriere Architettoniche » Edilizia Privata » Edilizia Privata » scheda prestazione

News dal mondo

Accertamento di Conformità

Oggetto della prestazione

Accertamento di conformità ai sensi dell'art. 209 della L.R. 65/2014

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

Avente titolo di proprietà o rappresentare legalmente il soggetto proprietario dell'immobile oggetto dell'intervento.

Modalità di richiesta

La domanda di Sanatoria dovrà essere inoltrata all'Ufficio Protocollo Generale del Comune di Montale, Via Antonio Gramsci, 19, Montale (PT) aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 08,15 alle 14,30, il sabato dalle ore 08,00 alle 12,00.

Modalità e tempi di erogazione del servizio

Art. 209 - Accertamento di conformità
1. Fermo restando quanto previsto all'articolo 182, in caso di interventi realizzati in assenza di permesso di costruire, o in difformità da esso, oppure in assenza di SCIA o in difformità da essa, l'avente titolo può ottenere il permesso di costruire o l'attestazione di conformità rilasciati dal comune in sanatoria quando l'intervento realizzato risulti conforme alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente sia al momento della realizzazione dello stesso che al momento della presentazione della domanda. L'istanza di sanatoria può essere proposta:
a) per le fattispecie di cui all'articolo 196, fino alla notifica dell'accertamento dell'inottemperanza all'ingiunzione a demolire, di cui al comma 4 del medesimo articolo;
b) per le fattispecie di cui all'articolo 199 e 206, fino alla rimozione o demolizione delle opere abusive. In ipotesi di applicazione delle sanzioni pecuniarie sostitutive della rimessa in pristino, anche ad avvenuto pagamento della sanzione irrogata dal comune, purché in presenza dei presupposti di cui al presente comma;
c) per le fattispecie di cui all'articolo 200, comma 1, anche ad avvenuto pagamento della sanzione pecuniaria irrogata dal comune.
2. In presenza dei presupposti di cui al comma 1, all'istanza di sanatoria consegue:
a) il rilascio del permesso di costruire in sanatoria per gli interventi ed opere di cui all'articolo 134, nonché per gli interventi di ristrutturazione edilizia conservativa di cui all'articolo 135, comma 2, lettere d), nei casi in cui ricorrano le condizioni di cui all'articolo 10, comma 1, lettera c), del d.p.r. 380/2001;
b) il rilascio dell'attestazione di conformità in sanatoria per gli interventi ed opere previsti dall'articolo 135, diversi da quelli di cui alla lettera a).
3. Alle istanze di sanatoria di cui al comma 1, si applicano le misure di salvaguardia previste dalla normativa vigente. L'istanza di sanatoria deve essere corredata di tutta la documentazione di cui agli articoli 142 e 145 necessaria per le verifiche di conformità da parte del comune.
4. Sulla richiesta di permesso di costruire in sanatoria il comune si pronuncia entro i sessanta giorni successivi alla presentazione dell'istanza o dal ricevimento della documentazione integrativa richiesta dal responsabile del procedimento. Decorso il termine per l'adozione del provvedimento conclusivo detta domanda si intende respinta.
5. Il rilascio in sanatoria del permesso di costruire è subordinato al pagamento, a titolo di oblazione, di una somma pari a quella prevista dal capo I e comunque in misura non inferiore a euro 516,00. Nell'ipotesi di intervento realizzato in parziale difformità, l'oblazione è calcolata con riferimento alla parte di opera difforme.
6. Sulla richiesta di attestazione di conformità in sanatoria il comune si pronuncia entro i sessanta giorni successivi alla presentazione dell'istanza o dal ricevimento della documentazione integrativa richiesta dal responsabile del procedimento. Il rilascio della sanatoria è subordinato al pagamento, a titolo di sanzione amministrativa, di una somma determinata dal comune stesso, da euro 516,00 a euro 5.164,00 in ragione della natura e consistenza dell'abuso.
7. Il rilascio del permesso di costruire o dell'attestazione di conformità in sanatoria comporta inoltre il pagamento dei contributi di cui al capo I, se dovuti.
8. Il rilascio del permesso di costruire o dell'attestazione di conformità in sanatoria ai sensi del presente articolo, per opere eseguite su immobili o aree soggetti a tutela paesaggistica ai sensi della parte III del Codice, è consentito esclusivamente a seguito della irrogazione delle sanzioni pecuniarie previste dall'articolo 167 del Codice medesimo.

Documentazione da presentare e allegati da scaricare

La Domanda di Accertamento di conformità ai sensi dell'art. 209 della L.R. 65/2014 redatta sugli appositi modelli disponibili presso l'ufficio urbanistica corredata dagli allegati indicati negli stessi e scaricabili in questa pagina ai link sotto elencati, dovrà essere presentata in bollo e corredata dell'attestazione di versamento dei diritti per pratica edilizia di Euro 15,49.

LINK DEI MODELLI SCARICABILI:

 N.B. Per gli interventi su edifici produttivi la documentazione da presentare è quella introdotta dal S.U.A.P. - Sportello Unico Attività Produttive - Modulistica scaricabile dal sito: coordinamento provinciale dei s.u.a.p. dei comuni

Leggi e norme di riferimento
  • - D.P.R. n. 380 del 6/6/2001 (TESTO UNICO)
  • - L.R. 10 novembre 2014, n. 65
Referenti

Geom. Vivona Riccardo - Geom. Bracciali Umberto - sig.ra Signori Federica

Reclami, ricorsi e opposizioni

Il richiedente del permesso di costruire può ricorrere contro il provvedimento di diniego o contro il silenzio-rifiuto entro 60 giorni dalla notifica del provvedimento di diniego o, rispettivamente, dalla conclusione del periodo istruttorio, presentando ricorso al T.A.R. nei modi e nei termini stabiliti dalle leggi.

Dove rivolgersi

Palazzo comunale, Ufficio Edilizia Privata - Via Antonio Gramsci, 19 - Montale (PT) - Telefono 0573/952224 - 0573/952246 - 0573/952212 - 0573/952225

Servizio funzionale

Servizio Urbanistica, Edilizia Privata ed Espropri

Orario

Martedì e venerdì dalle ore 9.00 alle 12.30

Responsabile del procedimento Umberto Bracciali
Allegato Icona del file Scarica il file allegato

Procura speciale - Incarico per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica delle pratiche edilizie

Allegato Icona del file Scarica il file allegato

Procura speciale - Incarico per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica delle pratiche edilizie

Pagina aggiornata il 06/10/2015 da admin
  • Comune di Montale
  • Via Gramsci 19, 51037 - Montale (PT)
  • Telefono: 0573.9521
  • Fax: 0573.55001
  • Numero di abitanti: 10.758
  • P.IVA: 00378090476
  • Codice Fiscale: 80003370477
  • Codice IBAN: IT93H0626070450000000113C01

Portale Web e Content Management System realizzati da SPAD srl | Openpage CMS